STANDARD

 

Cos’è lo standard?

Lo standard è un documento proprio del cane di razza, creato nel paese d’origine da uno specifico comitato ed in seguito approvato dal FCI,sul quale possiamo trovare tutte le informazioni e i dettagli relativi alle caratteristiche dei nostri amici. Si parte dal paese d’origine, per poi analizzare punto per punto, aspetto generale, analisi morfologica e caratteriale ed infine i difetti.

A cosa serve?

Lo standard serve a conoscere nei dettagli la razza, a darci una sorta di colpo d’occhio e linea guida per ricercare tutte quelle caratteristiche e peculiarità che dovrebbero essere proprie dei nostri cani e a metterci in guardia su quelle che non lo sono, o su cui dovremmo lavorare per migliorarle. In pratica, lo standard ci da un’idea di quale dovrebbe essere il cane ideale.

Due parole sul pedigree…

Capita spesso, soprattutto per quanto riguarda i cani di taglia piccola, che vi sia una larga offerta di cuccioli senza pedigree, venduti come Pinscher nani, jack russel, chihuahua… che non sono altro che frutto di tentativi di imitazione della razza, che malgrado possano essere ottimi compagni di vita, soffrono spesso di problemi sia fisici che caratteriali, in quanto accoppiati senza criterio (e spesso e volentieri mischiando cani di taglia più piccola, nel caso dei pinscher cosiddetti ‘’toy’’, utilizzando chihuahua, per ridurne la taglia secondo la moda del cane da borsetta), senza tener conto dei rischi a cui vanno incontro questi cani, alle sofferenze a cui sono destinati in futuro a causa di incroci fortuiti ed azzardati (lussazione della rotula, oculopatie, displasia del gomito, …).Vengono venduti a prezzi che spesso superano di parecchio i reali costi di mantenimento da persone a cui non interessa minimamente la salute dell’animale e sovente sono allevati in condizioni pietose alimentate dal traffico e il commercio illegale di animali. Ora, un cane di razza è unicamente un cane munito di pedigree, perché questo ci fornisce tutte le indicazioni sugli antenati del nostro amico, e dovrebbe essere una garanzia sulla sua origine. Non volendo togliere nulla ai dolcissimi pelosetti che purtroppo vengono troppo spesso commercializzati come ‘’cani di razza’’, ho vissuto sulla mia pelle cosa significa veder crescere il proprio amico e dover fare i conti con qualche problema di salute che può condizionargli la vita. Senza contare in seguito (nel migliore dei casi, con un padrone responsabile) gli ingenti costi tra veterinari e comportamentalisti. Un allevatore serio, dovrebbe allevare i propri cani con amore, selezionarli per le caratteristiche proprie dello standard, non solo per creare cani di un certo livello estetico, ma soprattutto, selezionare cani SANI e controllati cercando quindi di evitare il possibile insorgere di problemi. L’obbligo morale di un allevatore è quello di offrire cuccioli cercando di mirare sempre al meglio, non di sfornare cucciolate a gogò a scopo di lucro. Un cucciolo con pedigree ha spesso un costo maggiore rispetto ad un altro, proprio perché l’allevatore serio, investe tempo e denaro in amorevoli cure,mangimi di qualità e controlli veterinari, non mirando al guadagno ma al benessere dell’animale.Il vero ‘allevatore alleva per passione.
Naturalmente un allevatore non può garantire al 100% che uno dei propri cuccioli sia esente da qualsiasi pericolo, ci sono anche fattori ambientali e di nutrizione che possono incidere su determinate patologie (un esempio, la displasia), ma sicuramente un allevatore serio che ha un allevamento controllato, cerca di eliminare e limitare l’insorgere di questi problemi.
Il nostro scopo è allevare soggetti SANI, TIPICI e di BUON CARATTERE, cercando di attenerci allo STANDARD.